martedì 6 dicembre 2011

Amor proprio

Avete presente quelle persone noiose? Quelle indecise su tutto? Che passano davanti a una bancarella e gli viene voglia di comprare un pezzo di torrone, però poi pensano che stanno mangiando già troppi dolci in questo periodo e pensano alla mamma che ricorda sempre di essere cresciuta a un quadratino di cioccolato la domenica, e allora vanno avanti, dopo un attimo però tornano indietro dicendo che in fondo poi c’è stato il boom economico e ora stiamo bene e poi non si può mica essere così austeri con sé stessi non siamo mica in convento basta sapersi regolare un po’ di più, allora lo comprano e quando l’ambulante chiede se lo vogliono con le mandorle o con le nocciole non sanno decidersi e dicono nocciole no mandorle no dai nocciole mi scusi, chiede la grandezza e dicono un pezzettino piccolo, no un po’ di più ecco così, poi gli parla la voce della mamma in mente che dice che insomma era un prezzo al chilo un po’ altino questi commercianti ti spennano, allora indicano quel pezzetto là più piccolo e rotto, e quando finalmente pagano e si allontanano col loro sacchettino in mano, un passo soddisfatti e l’altro no, ancora non sanno se ne hanno preso troppo o troppo poco, se hanno fatto bene o no, se saranno dannati dal giudizio universale per peccato di gola, di avarizia, di egoismo o cosa, o se i piani alti se ne fregheranno altamente e cliccheranno “ignora” come quando esce un errore sul computer, mandando queste persone a quel paese come farebbe chiunque.
Che osservano tanto e pensano di pensare, e così facendo riescono solo a risultare pressochè moralisti, e quasi solo con gli altri. Forse in buona fede, forse con l’effettivo limite di non riuscire a vivere in diretta, ad autoapplicarsi la teoria nella pratica, e in diretta riuscire solo a guardare. Ma forse no, forse di tutto questo approfittandone, e in tutto questo rifugiandocisi.
Quelle che a dicembre entrano in modalità Grinch contro la tradizionale nausea natalizia, e poi vanno alle fiere dell’artigianato a spintonarsi con tutte le altre formiche telecomandate.
Che per uscire una sera dalla routine hanno bisogno di adeguato preavviso come per i licenziamenti, insonnia anticipatoria come per i matrimoni, e con tutto ciò comunque una volta rientrati da questa sera semplicissima intorno a un tavolo non riusciranno ad addormentarsi per l’ingiustificata quantità di adrenalina che bussa immotivata dal dentro come a dire finalmente mi hai liberato lasciami sgranchirmi un po’.
Quelle impaurite di tutto in stile don Abbondio, e però orgogliose con i pochi più deboli in stile don Rodrigo.
Che quando qualcuno, parlando di terzi, dice "se ha qualcosa da dire, preferisco che me lo venga a dire in faccia", loro intanto pensano che no, affatto, se capitasse: fate tutto dietro le spalle, per favore.
Quelle che con la scusa di non voler arrecare disturbo a niente e a nessuno per nessun motivo al mondo e voler attraversare un’autostrada invisibili e inosservate finiscono col far male a tutti, tanto più a loro stesse.

Ecco, una di quelle all’incirca sono io.

(E a dir la verità, adesso che mi viene in mente, avevo già esternato qualcosa di simile.)

5 commenti:

  1. Il Gilo ha detto? Che ha detto?

    Comunque a me piace moltissimo questo post, specialmente il passo su Don Abbondio e Don Rodrigo. Lo stile è davvero ottimo, ora manca solo di cambiare il ceontenuto :-)

    RispondiElimina
  2. eh già...

    (si ringrazia il Gilo per la sua profondità d'analisi)

    RispondiElimina
  3. Beh, via, cosa volete che dica uno come me su un post simile? E però, d'altra parte, come si fa a non dir niente su un post simile?

    RispondiElimina
  4. Io ho una Madre e una Cugina di madre che arrancano con il bastone per la città, e quando dico: ditemi dove, che vi porto io, loro dicono "no, no, non vogliamo disturbare" e poi escono e non tornano e allora mi metto a girare in macchina come una pazza perchè loro non tornano e io non le trovo, e quando le trovo le carico e le riporto a casa sane e salve e poi dico: ma se vi facevate accompagnare subito non facevamo mica più 'bello'?
    E loro dicono sì e poi, la volta dopo, escono ancora di nascosto per non disturbarmi.
    E si ricomincia.
    Però non mi fanno proprio male, è solo che mi viene voglia di prendere il bastone e di farglielo a pezzi :-) ma poi passa...

    RispondiElimina