Post

Visualizzazione dei post da Ottobre, 2012

Simplicio e Salviati (dialogo sopra i sinistri sistemi)

ELETTORE 1 «Rottamare è giusto. L’Italia fa odore di muffa, di acqua stagnante: vecchie burocrazie, vecchi poteri castali, vecchi privilegi. Ci vuole uno scrollone. Ed è più facile che lo dia uno che ha trent’anni: ha più energia, è meno condizionato dal passato. Matteo Renzi è il primo vero leader post ideologico e post novecentesco della politica italiana. Non ha le incrostazioni mentali della nostra generazione, e per questo si fa capire da tutti, e per questo toglierà una caterva di voti non solo al Pdl ma anche a Beppe Grillo.»
ELETTORE 2«Non sono per niente d’accordo. Nella parola “rottamare” non c’è niente di rivoluzionario, solo il tentativo di trasformare in voti l’incazzatura popolare. E poi avere trent’anni non è un merito in sé: conosco trentenni che sono cinici e furbi come vecchi marpioni, e ottantenni che hanno il candore di un ragazzo. La rivoluzione non si fa all’anagrafe: si fa cambiando mentalità e modo di comportarsi. Io non ne posso più delle leadership personali, …

Un mondo fatto di corpi

Con un sentiero di clic che non saprei riprodurre, tra preferiti, feeds, link, mouse col singhiozzo, sono finita qua. E mi è venuto da scriverci su. Soprattutto: “si ride con la pancia, si sorride con la testa.” Che all’inizio l'avevo letto proprio letteralmente, e mi ero ricordata di tutte quelle volte in cui a me sembra davvero di sorridere ma lo sto facendo solo nella testa, e il viso è invece come imbalsamato in una maschera di cera, e non sorride. All’inizio non ci facevo caso, chissà quanto tempo ero andata avanti così, e invece poi viene Pirandello e Vitangelo Moscarda a istillarti il tremendo Pungolo della Vetrina, del non potersi veder vivere dall’esterno, e quando ci si scorge per caso muoversi naturali in una vetrina, subito ci si ri-imbalsama automaticamente. Da lì in poi detesti tutte le vetrine, i finestrini delle macchine parcheggiate, gli specchi in tutti i posti che non sono bagni, e ti sforzi in ogni occasione di metterti di fronte a te stesso e spiarti. O forse…